Zuccherifici

Nell’ambito dell’applicazione del “Regolamento CE 320/2006 del 20.02.2006 relativo al regime transitorio per la ristrutturazione dell’industria dello zucchero nella Comunità europea, a modifica del regolamento CE 1290/2005 del 21.06.2005 relativo al funzionamento della politica agricola comune”, è stata prevista la dismissione di alcuni stabilimenti italiani di produzione di zucchero: Ecosurvey® ha seguito gli aspetti relativi alla restituzione agli usi legittimi dei terreni di 6 + 2 zuccherifici di rilevanza nazionale ubicati in 6 regioni italiane: Abruzzo, Emilia Romagna, Marche, Toscana, Sardegna e Veneto.

___________

I Piani di Caratterizzazione sono stati pianificati, approvati ed eseguiti per oltre 3,5 milioni di mq di superficie includendo aree a destinazione industriale-commerciale ed agricola-residenziale e finalizzati alla verifica della qualità di suolo, sottosuolo, acque sotterranee e rifiuti. Sono stati pianificati ed eseguiti ca. 500 sondaggi, 80 piezometri, ca. 1.500 prelievi di campioni di terreno sui quali sono stati esaminati ca. 150.000 parametri analitici presso laboratori accreditati. Sono state eseguite indagini geofisiche, ispezioni di reti fognarie, valutazioni del valore di fondo di terreni ed elaborazioni di analisi di rischio sito specifiche sanitarie ed ambientali.

___________

Gli esiti delle attività di caratterizzazione hanno consentito di valutare lo scarso impatto ambientale sul suolo e sottosuolo di questa attività agro-alimentare che è risultata quasi sempre conforme ai limiti industriali per i parametri ricercati. Per le aree a destinazione residenziale verde-pubblico, di pertinenza delle aree degli zuccherifici, sono state predisposte attività di messa in sicurezza (MISE) e bonifica gestite mediante localizzati interventi di rimozione terreni, inertizzazione con miscele di calce, iniezione di composti ammendanti (bioremediation) ed estrazione acque sotterranee e relativa depurazione (Pump & Treat).

× Posso aiutarti?