Tag Archives | VOC

Come funziona SmartStripping

Cos’è SmartStripping?

SmartStripping® è una particolare combinazione delle tecniche di bonifica “Air Sparging” e “Soil Vapor Extraction” in grado di agire simultaneamente nella zona satura e nella zona insatura del sottosuolo.

Come funziona?

Il principio di funzionamento è Smart-Stripping® agisce inducendo pressioni negative nei terreni insaturi e pressioni positive nei terreni saturi mediante un sistema di circolazione di aria che genera la separazione di contaminanti volatili e semi-volatili (VOC e sVOC) dalla zona satura ed il loro trasporto verso la zona insatura dove sono recuperati e convogliati in un filtro a carboni attivi.

Com’è fatto SmartStripping?

SmartStripping® è costituito da un pozzo di bonifica, da un sistema di circolazione aria a ciclo chiuso e da un sistema di depurazione aria interposto nel flusso gassoso.

Qual’è il target di SmartStripping?

Il target di SmartStripping® è rimuovere dal sottosuolo i contaminanti VOC e sVOC dissolti nelle acque sotterranee e nei pori interstiziali della zona insatura dei terreni. Queste sostanze sono “destabilizzate” mediante strippaggio e “catturate” da un flusso di aria a ciclo chiuso rigenerato.

Cosa sono VOC e sVOC?

VOC e sVOC sono i composti organici che volatilizzano velocemente in condizioni standard: 20°C e 1 atm di pressione,  costante di Henry superiore a 1.93·10-4 atm·m³/moli,  pressione di vapore > 0.5 mm Hg e punto di ebollizione < 280°C a 1 atm. sVOC sono i composti organici che volatilizzano meno velocemente in condizioni standard: 20°C e 1 atm di pressione.

Quali sono i contaminanti estraibili?

I contaminanti estraibili sono i composti alifatici clorurati cancerogeni (clorometano, diclorometano, triclorometano, cloruro di vinile, 1,2 dicloroetano, 1,1 dicloroetilene, tricloroetilene, tetracloroetilene, esaclorobutiadene,) e non cancerogeni (1,1 dicloroetano, 1,2 dicloroetilene, 1,1,1 tricloroetano, 1,2 dicloropropano, 1,1,2 tricloroetano, 1,2,3 tricloropropano, 1,1,2,2 tetracloroetano), alifatici alogenati cancerogeni (tribromometano, 1,2 dibromometano, dibromoclorometano, bromodiclorometano) idrocarburi aromatici (Benzene, Etilbenzene, Stirene, Toluene, Xileni), altri idrocarburi leggeri e composti  MTBE, ETBE, Piombo tetraetile, organo-stannici, ecc.

Logo Smartstripping

SmartStripping in 100 secondi

SmartStripping in 100 secondi è la clip che riassume le principali caratteristiche di una tecnica di green & sustainable remediation che consente la bonifica del sottosuolo da composti organici volatili, tra cui composti organoalogenati ed idrocarburi. Il processo di bonifica avviene rimuovendo la massa dei contaminanti dal sottosuolo mediante un unico vettore che opera a ciclo chiuso: […]

Continue Reading
Palazzo Grassi

SmartStripping GreenRemediation a Palazzo Grassi Bologna

SmartStripping GreenRemediation è una tecnica per la bonifica del sottosuolo priva di emissioni in atmosfera, consumi di risorse naturali e spreco di acque sotterranee scaricate in fognatura: progetto di sperimentazione co-finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito del programma Eco-Innovation. Al Workshop del 20.05.2014 a Palazzo Grassi di Bologna sono stati presentati gli esiti delle sperimentazioni eseguite in Italia da Ecosurvey, […]

Continue Reading
Logo_HigTechAmbiente_quadrato

Hi Tech Ambiente

Puoi scaricare l’articolo pubblicato nella rivista Hi Tech Ambiente numero 9, Novembre 2011. Processo SmartStripping®. La bonifica in situ. Sviluppata una nuova tecnologia per il risanamento di acquiferi da VOC e sVOC (BTEX, TPH, MTBE, ETBE, Organo Clorurati, Organo Alogenati).

Continue Reading