logo siteb

Impianto conglomerato bituminoso: limite CO da 50 a 250 mg/Nmc

Impianto conglomerato bituminoso: limite CO da 50 a 250 mg/Nmc in seguito alla applicazione del D.M. 5.02.1998 per recupero di fresato stradale CER 170302.

L’articolo pubblicato su Rassegna Bitume n. 85/2017, il periodico ufficiale di informazione del SITEB, Associazione Italiana Bitume Asfalto Strade. Nell’articolo il caso di una azienda di produzione di conglomerato bituminoso e degli Enti incaricati di esaminare l’Autorizzazione Unica Ambientale (AUA) che hanno condiviso aspetti tecnici specifici del settore industriale in esame.

L’esame tecnico condiviso del processo produttivo ha consentito la modifica del limite di emissione dell’ Impianto conglomerato bituminoso: limite CO da 50 a 250 mg/Nmc. E’ stato esaminato in dettaglio l’applicazione del D.M. 5.02.1998 per recupero di fresato stradale CER 170302 ed ha consentito di valutare la corretta applicazione delle concentrazioni limite per le emissioni di Monossido di carbonio in atmosfera: limite da 50 a 250 mg/Nmc.

ECOSURVEY® supporta le aziende al corretto confronto tecnico con gli Enti incaricati del rilascio delle Autorizzazioni ambientali.


[recaptcha]

Download (Rassegna_85_17_Primo_Quadrim_2017.pdf, Sconosciuto)

Articoli correlati

, ,

× Posso aiutarti?